2 gennaio

1972
Scende la pioggia

Come non di rado capitava, squadre e squadroni di Milano e Torino s'incrociano nella stessa domenica: autostrade ingolfate e stadi pieni. A San Siro c'è Inter-Juventus (sfida di vertice), la polizia spara lacrimogeni sugli aspiranti portoghesi, Prisco dice che lo stadio è ormai troppo piccolo e ce ne vorrebbe uno da settecentomila posti (testuale). Invece al Comunale c'è Torino-Milan, ma piove e gli spalti presentano una distesa di ombrelli (foto). Ma ha piovuto troppo poco, purtroppo per il Toro. Perché? Perché la società ha stipulato con Moschino e Puja (già calciatori granata, e rappresentanti di una compagnia di assicurazioni) uno speciale contratto. Occorreva cautelarsi contro i rischi del maltempo. E dunque l'assicurazione è tenuta a versare cinque milioni di lire ogni maledetta domenica quando, nell'ora che precede la partita, cadono almeno due millimetri di pioggia. "Ieri, un'ora prima della partita, è stato messo in azione sul campo un idrometro, con Puja e iI dottor Bonetto che fungevano da controllori. Quando l'arbitro ha dato il fischio d'inizio erano caduti un millimetro e mezzo di pioggia: «una volta tanto — ha commentato il dr. Bonetto — ho fatto il tifo perché piovesse. Mezzo millimetro di pioggia in più non avrebbe danneggiato ulteriormente l'incontro e noi avremmo attenuato la rabbia per il misero incasso». Sembra che Puja abbia fatto il 'tifo' contro il Torino", e vai a fidarti degli ex (La Stampa, 3 gennaio 1972). Altro da dire, su quelle due partite nelle quali non si vide lo straccio di un gol, non c'è.


2013
Mazurka

Mazurka era uno capace di ipnotizzare anche Pelé. "Ho giocato contro tanti portieri, ma solo lui mi incuteva il timore di sbagliare. Non lo dovevi guardare, perché ti impietriva. Ti restava solo la possibilità di ragionare sui movimenti della sua ombra, perché se volevi vedere le sue intenzioni eri perduto". Già. Ladislao Mazurkievicz, il grande portiere del Peñarol e dell'Uruguay. E di varie altre squadre, in Sudamérica e in Europa, ma soprattutto in Sudamérica, dove alzò tutti i trofei che era possibile alzare. Mazurka si spense, a Montevideo, il 2 gennaio 2013.
1971
Ibrox Park Disaster

"He took me back into the ground and across the pitch. It occurred to me that if every young boy's dream was walking on the turf, this wasn't how I wanted to do it. There were bodies lying around on stretchers."
Alla fine dell'Old Firm, la pressione dei tifosi provoca il crollo della Western Tribune Stand, appena costruita. Sessantasei le vittime, e centinaia i feriti.
BBC: testimonianze: 1 -2 | Telegraph | Daily RecordVideo