12 gennaio

1936
Olandesi maramaldi

Al Parco dei Principi, la Francia subisce un'amichevole sconfitta, in un match (tennistico) senza storia e senza scopo. Domina la scena Elisa Hendrik "Beb" Bakhuys (nella foto), a quei tempi in forza al Den Haag: tripletta. Un dilettante, certo. Ma i suoi numeri dicono che vedeva bene (anzi: benissimo) la porta. Cercherà fortuna proprio in Francia, trovandone poca.
Tabellino | Video (Bild en Geluid) | Bakhuys: profilo e carriera Orange


1941
Peppinorossonero

Dirà di aver commesso il più grande errore della sua vita. Avrà pensato: piuttosto che appendere le scarpe al chiodo, meglio giocare nel Milan. Anzi, nel Milano, come il club era stato ridenominato in omaggio alla xenofobia di regime. Esordisce a San Siro, contro la Juventus, con la fascia di capitano. E' sempre un asso, anche se appesantito e giù di forma.


2009
Il goleador più sfortunato di tutti i tempi

Si spegne a Itaperuna, all'età di 85 anni, Albino Friaça Cardoso, semplicemente Friaça. Per quasi sessant'anni avrà pensato, ogni giorno, a quel gol, l'unico che lui segnò per la Seleçao. Lo fece al Maracanã, il 16 luglio 1950. Era un attaccante veloce, capace di giocare in tutte le posizioni; ma, da allora, si ricordano volentieri di lui solo quelli che abitano a sud del Brasile, a est dell'Argentina, a nord del Rio de la Plata.
Profilo | In mortem (video ESPN) | Necrologi: UOL | Globo | El Mundo