20 gennaio

1935
Peppino e "gambastorta"

Per la 13ma giornata sale all'Arena la derelitta Sampierdarenese. L'Ambrosiana può approfittare di una difficile trasferta a Bologna dei Viola, che conducono con ben sei punti di vantaggio in classifica. I liguri sbarrano l'accesso alla propria area, e il primo tempo si esaurisce nella noia. Poi si sveglia Peppino: tutti addosso a lui, e spazi liberi per Attilio Demarìa, "un gambastorta argentino che sa il fatto suo" (Gianni Brera). Finisce sei a uno, e 'gambastorta' (nella foto) riesce finalmente a calare un poker.
Tabellino | Demaria: profilo | I suoi gol nell'Inter


1985
Il figlio di Cesare Maldini

Serie A, 16ma giornata. L'Udinese, alla fine del primo tempo, ha un gol all'attivo, il Milan nessuno. All'inizio del secondo Battistini non rientra: al suo posto un ragazzino esordiente. I primi tempi al Meazza saranno duri per Paolo. Ogni passaggio sbagliato un brontolìo. Ogni mossa fuori tempo scuotimenti di testa. Pesava la genealogia. Nessuno immaginava che quel 'raccomandato' sarebbe in capo a pochi anni divenuto uno dei più forti di sempre nel suo ruolo.
Tabellino (sub data) | Highlights